Chi mente sapendo di mentire

parco-di-pinocchio.jpgUno che fa politica nell’anno del Signore 2012 non può non capire che il mondo è cambiato.

Uno che fa il Sindaco nell’anno del Signore 2012 non può non sapere o fare finta che non sia cambiato il mondo.

Dovrebbe saperlo, capirlo e ricordarselo ogni giorno….ogni santo giorno.

Perché può passare il fatto che la gente non sia perfettamente conscia della situazione che stiamo vivendo, ma non è pensabile che non lo sia chi è chiamato a rappresentarla nelle Istituzioni.

I Sindaci sanno o dovrebbero sapere; sanno, ma qualcuno fa ancora finta di non sapere;sanno che faticano a chiudere i bilanci perché sono sempre meno le risorse a disposizione;sanno che i tagli dello Stato si ripercuotono a cascata su tutti i livelli;

sanno che la crisi è vera e drammatica e che la crisi porta minori entrate derivanti dal gettito fiscale e drammi quotidiani nelle famiglie;

lo sanno perché sono costretti ogni giorno a dire di no a qualcuno: a chi chiede un contributo per una iniziativa, a chi presenta un progetto, a chi chiede una casa, a chi chiede un lavoro, a chi chiede un servizio che, purtroppo, non si può più garantire.

Sanno che non riescono più a pagare i loro fornitori e che molte aziende sono sull’orlo del fallimento proprio per i crediti vantati nei confronti di quegli enti pubblici che non pagano più.

Di fronte a questo scenario la frustrazione dei Sindaci ci sta, ma non ci sta più che questa venga sfogata contro i livelli superiori che vivono anch’essi, ogni giorno, la stessa situazione e lo stesso rapporto conflittuale con uno Stato centrale ormai schiavo di banche, mercati, Europa e spread.

Chi opera nel settore pubblico oggi sa che quel sistema cui siamo stati abituati per decenni non sta più in piedi e sa che la ricetta propinata fino ad oggi non è più replicabile.

I Sindaci sanno che l’unica risposta vera è una Riforma radicale del sistema in senso federale, ma fanno quasi tutti parte di partiti che oggi sostengono un Governo (tecnico?) che non solo ha accantonato il federalismo, ma ha anche proseguito, in maniera ancor più feroce, la politica dei tagli ai trasferimenti a Regioni, Province e Comuni.

I Sindaci sanno che la storia è cambiata, che non è corretto dire alla gente sempre e solo quello che la gente vuole sentirsi dire… perché la gente, sempre più spesso, vuole sentirsi dire che non cambierà nulla, che il sistema dei servizi alla persona sarà mantenuto così com’è, che la sanità e l’offerta del welfare in generale, per fare un esempio attuale, non vedranno ridimensionamenti.

E chi , nelle Istituzioni, sostiene che è ancora possibile mantenere tutto come era prima o vive in un altro mondo oppure mente… sapendo di mentire.

Link all’articolo completo….

Michele Marinello

Chi mente sapendo di mentireultima modifica: 2012-05-15T12:01:42+02:00da leganordvco
Reposta per primo quest’articolo